SEZIONI NOTIZIE

IN ATTESA DEL TECNICO QUESTO L'ORGANICO DEL TRAPANI CALCIO

di Piero Salvo
Fonte: trapanigranata.it
Vedi letture
Foto
© foto di Federico Gaetano

Al momento i tesserati sarebbero 16 calciatori, compreso Nzola, con 5 reduci dello scorso anno, 2 dalla D e 9 giovani dell’ex Primavera

Cinque reduci della passata stagione, cinque «promossi» dalla Primavera, quattro in attesa del precontratto e due nuovi arrivi dalla D. Così Il Giornale di Sicilia nell’edizione odierna ricostruisce la possibile rosa del Trapani per la stagione che comincia domani.

In tutto 16 calciatori con il dubbio, però, legato ai 4 del precontratto ed ai 2 nuovi arrivati, a causa del blocco del mercato disposto nei confronti dei granata a causa della negatività dell’indicatore di liquidità. L’indicatore è in rosso di circa 300 mila euro e, pertanto, prima di poter tesserare nuovi calciatori è obbligatorio vendere. Ma non è così semplice, perché i pezzi pregiati del mercato granata sono tre: Pettinari, Luperini e Nzola. Quest’ultimo vuole solo lo Spezia, dove si era trasferito in prestito nello scorso mese di gennaio con i liguri che avevano la possibilità di riscattarlo a 900 mila euro. Il riscatto, però, non è arrivato e, così, Nzola è ritornato al Trapani, ma rifiuta tutte le proposte: Chievo, Verona e Crotone, perché vuole ritornare dal suo mentore, Vincenzo Italiano che lo lanciò al Trapani due anni fa e con il quale qualche mese addietro conquistò la serie A. Lo Spezia vorrebbe riprendersi Nzola, ma in prestito con diritto di riscatto, mentre il Trapani ha bisogno di monetizzare il più possibile e, per questo motivo, al momento la trattativa appare ferma.

Per Pettinari e Luperini, invece, ci sono complicazioni enormi. Il Trapani pensava di poter cedere il bomber per una cifra vicina ai 2 milioni ed il centrocampista per circa 300 mila euro. In totale 2,3 milioni che avrebbero risolto i problemi di questo campionato, ma, invece, i due calciatori hanno chiesto la risoluzione contrattuale per il mancato rispetto del protocollo sanitario e l’udienza davanti al collegio arbitrale si terrà il 2 ottobre.

Al momento, quindi, i cinque reduci della passata stagione rimasti sono il portiere Kastrati, il difensore Del Prete, il centrocampista Luperini e gli attaccanti Pettinari, Evacuo e Nzola il quale, peraltro,non è mai sceso a Trapani da quando si è concluso il campionatodi serie B. Poi ci sono i cinque Primavera promossi: i difensori Canino e Filì ed i centrocampisti Cataldi, Tolomello e Culcasi. I quattro giovani in attesa di precontratto sarebbero il portiere Bruno, i difensori Barbara e Laurenzi ed il centrocampista Molinari e, infine, due calciatori provenienti dalla serie D e cheavrebbero già firmato un contrattocon il Trapani, stando almeno alleparole dei loro procuratori: Giacomo Graziano, e Ceesay, lo scorso anno rispettivamente al Biancavilla ed al Licata.