Il Trapani doma la Casertana, Evacuo festeggia il record di gol in C

di Michele Scandariato
Vedi letture
Foto

Trapani- Casertana 2-0

TRAPANI (4-3-3): Dini 6; Costa Ferreira 7, Scognamillo 6 (59’ Mulè 6,5), Pagliarulo 7 (79’ Da Silva sv) , Lomolino 6 (59’ Franco 6); Toscano 6,5 (77’ Aloi sv), Taugourdeau 7,5, Corapi 7; Ferretti 6,5, Evacuo 7, Dambros 5 (46’ Fedato 6,5). All. Italiano 7.

CASERTANA (3-5-2): Adamonis 6; Blondett 6, Lorenzini 6, Pascali 5,5; De Marco 5,5, Romano 6 (60’ Cigliano 6,5), Vacca 6, Santoro 6, Meola 5,5; Castaldo 6, Padovan 5 (79’ Genovese 5,5). All. Esposito 5

ARBITRO: Zingarelli di Siena, assistenti Rotondale e Pizzi;

MARCATORI: 15’ Taugordeau, 62’ Evacuo (R)

NOTE: Ammoniti: Scognamillo (TP), De Marco (CA); Spettatori 2.963 per un incasso totale di € 20.542,05. Corne 4-4. Recupero 1+4

Vince giocando una partita praticamente perfetta il Trapani, che regola con un gol per tempo la Casertana. Una perla su punizione del francese Taugordeau dopo un quarto d’ora di gioco, nella ripresa poi il sigillo di Evacuo che si conquista e trasforma il calcio di rigore che chiudeva la partita, regalando al bomber campano il record assoluto di gol in serie C con 164 reti. Una partita giocata dai granata con grandissima intensità, la prima dopo il cambio di proprietà avvenuto in settimana, con il nuovo patron Maurizio De Simone che dopo 14 anni di proprietà della famiglia Morace, ha potuto brindare con un successo l’inizio del nuovo corso. Impressionante per intensità e volontà la partita della squadra di Italiano che per 95 minuti non ha concesso nulla agli avversari, scesi in campo largamente rimaneggiati, privi di ben 5 giocatori. Trapani che dunque consolida il secondo posto sfruttando la sconfitta interna del Catanzaro nel confronto diretto contro il Catania, salendo a quota 61 punti, centrando il 15simo risultato utile consecutivo.

Dopo un inizio equilibrato la partita si era sbloccata dopo appena un quarto d’ora: Ferretti se ne andava in slalom e veniva steso al limite dell’area dopo una travolgente azione personale. I granata invocano il rigore, il sig. Zingarelli dopo essersi consultato via radio con il suo assistente, assegnava solo la punizione dal limite ma cambiava poco perché il francese Taugordeau la trasformava con un perfetto destro a giro che si insaccava sotto l’incrocio, per il suo sesto gol stagionale. Vantaggio che non scuoteva gli ospiti perché il pallino restava saldo in mano ai padroni di casa che al 23’ sfioravano il raddoppio con Ferretti che si liberava al tiro da dentro l’area ma concludeva alto sulla traversa. Trapani bravo a tenere alta l’intensità della partita nonostante il vantaggio ed ospiti mai pericolosi. Nella ripresa il Trapani manteneva saldo il controllo della partita: al 62’ Felice Evacuo si guadagnava un penalty con un’azione di forza, lanciato da Taugordeau  entrava in area difendendo il pallone e veniva steso da Pascali. Nessun dubbio stavolta per Zingarelli e dal dischetto lo stesso Evacuo non sbagliava, realizzando proprio sotto la curva dei suoi tifosi, il gol n. 164 in serie C che gli consentiva di staccare Califano diventando il calciatore con il maggior numero di gol realizzati in serie C della storia. Festa doppia, dunque, per il bomber campano che con il suo gol metteva il sigillo alla partita. Ospiti che sotto di 2 reti non reagivano e mai riuscivano a farsi vedere dalle parti di Dini che un paio di uscite a parte, rimaneva inoperoso per tutti i 95 minuti. Granata che avrebbero potuto arrotondare il risultato prima con Fedato che mandava alle stelle da buona posizione poi con l’inesauribile Corapi che non riusciva ad approfittare di un rilancio sbilenco di Adamonis sprecando sul fondo da ottima posizione. Finiva con gli applausi del pubblico granata ad applaudire l’ennesimo successo di questa stagione straordinaria per i granata, più che mai lanciati all’inseguimento della Juve Stabia, ed il suo bomber Evacuo per lo storico record.


Altre notizie