Impresa di Trapani che batte la capolista Roma all'ultimo respiro 87-86

di Michele Scandariato
Vedi letture
Federico Miaschi
Federico Miaschi

2B Control Trapani - Virtus Roma 87-86

Trapani: Renzi 8, Artioli, Miaschi 26, Czumbel 9, Mollura 9, Marulli 13, Nwohuocha 3, Ayers 8, Pullazi 11; All. Parente

Roma: Alibegovic, Chessa, Moore 26, Baldasso 11, Saccaggi, Landi 13, Prandin 2, Sims 20, Santiangeli 14; All. Bucchi

Arbitri: Pierantozzi, Centonza, Martellosio

Parziali: (24-22, 54-45, 64-72)

Vittoria incredibile di Trapani che vince all’ultimo respiro contro la capolista Roma. Una partita memorabile che i granata hanno ribaltato con un finale travolgente, rimontando da -12 quando gli ospiti sembravano averla vinta dopo un terzo quarto da sogno. Il break di 12-0 riportava però le squadre in parità. Nel finale al cardiopalmo Czumbel segnava la tripla del sorpasso, poi nell’ultimo possesso il canestro da sotto di Santiangeli a -5” veniva annullato per un’infrazione di passi. Trapani chiudeva con la palla in mano a festeggiare l’insperata vittoria, la seconda consecutiva senza Clarke, che rilancia i granata in prospettiva playoff.

Nella prima parte di gara Trapani aveva chiuso avanti (54-45) trascinata da Miaschi (26 pts) ma nel terzo quarto cambiava tutto, con il talento degli americani di Roma, Sims (20 pts) e Moore (26 pts) che cambiava l’inerzia della partita (64-72). Nell’ultimo quarto però Trapani piazzava il colpo di coda con le triple di Pullazi fino al rocambolesco finale.

 


Altre notizie